Get a site
 

Un po' di magna magna

L'autocompiacimento, specie per piccole realizzazioni nelle aree in cui non si è particolarmente versati, è un ottimo carburante e in dosi moderate non inquina. Così ne faccio uso oggi, constatando con soddisfazione che la solitaria improvvisazione gastronomica mi è venuta bene.

Avevo delle minizucchine con fiori, voglia di mangiarmele, ma nessuna dimestichezza riguardo alla preparazione.
Ho cominciato a soffriggere con olio capperi e prezzemolo un terzo di cipolla rossa di Tropea, facendola raggiungere poco dopo dalle zucchine tagliate a pezzetti. Negli ultimi minuti di cottura della pasta integrale che nel frattempo avevo messo su, ho aggiunto alle zucchine i fiori, tagliati a metà o in quarti.
Sulla pasta appena scolata ho versato prima un tuorlo d'uovo e poi le verdure ormai pronte e già salate. Immagino ci sarebbe stata bene una macinata di pepe nero, ma la mia gola è ancora troppo sensibile per potermelo permettere.

L'autocompiacimento non si rivolge solo al gustoso risultato, ma alla volontà iniziale, giacché troppo spesso, se da soli, ci si trascura. E invece la nostra persona merita da noi stessi una considerazione almeno pari a quella che rivolgiamo agli altri.

    2 Responses

    1. Caro Zu, condivido la conclusione e apprezzo la ricetta, che proverò quanto prima. Grazie del suggerimento e baci!

    2. Ciao, ranafatata carissima, baci a te!