Get a site
 

Sapori

Ho ritrovato un brano che almeno in in paio di occasioni avrei voluto citare. Prima di smarrire nuovamente il volume, lo riporto qui:

– dalla Ricetta di dona Flor: Moqueca di granchi molli. […]

    Grattate due cipolle, schiacciate l’aglio nel pestello. Cipolla e aglio non appestano, nossignore, son frutti della terra, profumati. Fate un battuto di prezzemolo, coriandolo, qualche pomodoro, la cipollina, un peperone. Mischiate tutto con l’olio d’oliva e mettete di lato questa succulenta salsa aromatica.
    (Queste sciocche trovano puzzolente la cipolla: che ne sanno loro di aromi puri? A Vadinho piaceva mangiare la cipolla cruda, e il suo bacio sapeva di fuoco.)

Jorge Amado, Dona Flor e i suoi due mariti
(traduzione dal portoghese di Elena Grechi)

    Comments are closed.