Get a site
 

  Alta e magra…

 


Alta e magra, entra silenziosamente, sorride imbarazzata, sposta il peso da un piede all’altro, si guarda intorno, aspetta che qualcuno le rivolga l’attenzione, allunga la mano e con voce quasi in udibile saluta:


 


          Ciao, io sono occhivispi


          Come ?


          Occhivispi, mi ha invitata il padrone di casa e ho accettato con piacere


          Ah !


          Sono una blogger anche io


          Cosa ?


          Blogger, scrivo, mi piace scrivere


          Bene, prendi qualcosa da bere ?


          Grazie, ma poco, sono un po’ astemia


          Come un po’, o sei astemia o non lo sei


          E’ che si … insomma … bevo poco, ma mi fa piacere brindare, poi è Natale, quale migliore occasione


          Bene, allora brindiamo


          Si, brindiamo, voglio augurare a tutti un Buon Natale. Non vi conosco ancora, non so come sono le vostre vite, quindi vi auguro quello che auguro per me stessa, e cioè un po’ di tempo da passare con la famiglia e con le persone amate, tempo per riprendere ritmi umani di vita, per fare un po’ di pulizia e mandare via i pensieri inutili e pesanti e riscoprire le cose importanti, tempo per oziare, così raro per me. Un abbraccio, vi saluto, ci risentiamo dopo le feste.


          Ma come, vai già via ?


          Si, devo partire, mi dispiace, ma torno


          Ciao


          Ciao


 


Bacia tutti, sorride, si allontana e sparisce silenziosamente come è arrivata.


 

    2 Responses

    1. Benvenuta tra i convitati, occhivispi!
      In questo momento mi trovo a brindare in modo poco ortodosso, con gin e aranciata, ma terrò da parte una bottiglia di quelle col botto per quando tornerai.

    2. ma ke stai a di’ vai a quel paese