Get a site
 

anche io m'illumino di meno

anche io m’illumino di meno, ma vorrei pure mangiare!
come suggerito nei commenti di questo post di zu, anche da me ci si organizza per la giornata nazionale del risparmio energetico: venerdì 16 ci troviamo a casa di K. per cenare a lume di candela.
ho ancora una decina di giorni per trovare ricette – dolci e salate – a basso impatto energetico: qualcosa da poter impastare senza sbattitore elettrico e magari da cuocere nel forno della cucina a legna. voi avete qualche ricetta da consigliarmi?

    3 Responses

    1. qua nessuno dice niente e io son più bravo ad assaggiare che a preparare… se vuoi, però, vengo a spalmarti le salsine sul pane o sui pomodori affettati

    2. costate di maiale “prodotto” sull’aia a fine novembre, con la luna nuova, lasciando scolare il sangue (sospetto che questo sia molto kosher, in Umbria siamo tutti ebrei senza neanche rendercene conto).

      salsicce fatte a mano con la macchinetta a manovella, e lasciate seccare all’aria.

      vino da uva vendemmiata, deraspata e pestata a mano (o a piede), fermentato in botti costruite rigorosamente a mano da un falegname di due generazioni prima, infiascato in fiaschi fabbricati a mano e chiusi con tappo di sughero e filo d’olio enologico per non far passare l’aria.

      pane cotto a legna in un forno comune.

      olio pressato da macina a pietra, spinta da uno sfigato somarello.

      pomodori crudi coltivati in campagna, annaffiati da pompa meccanica, colti a mano.

      sale marino raccolto da saline all’aperto.

      il tutto consumato in piatti di coccio e bicchieri di vetro da osteria, vecchi di almeno tre generazioni, cosi’ da poter recuperare l’energia necessaria per fabbricarli.

      come dolce, unico prodotto industriale, un bicchierino di Stravecchio Branca o di Amaro Viparo. nessun’altra marca ammessa.

    3. in realtà sostiene il mio amico A. che anche solo scegliendo attentamente gli ingredienti si promuove il risparmio energetico.

      ad esempio se uso le uova del pollaio della mia mamma non avranno viaggiato per centinaia di chilometri su un camion. anche i prodotti bio mi sembrano ok.

      astrid