Get a site
 

Salve a tutti, vorrei proporre un invito alla riflessione, minimale e terra terra come tutto ciò che mi gira in testa di recente :

La mia fornitrice di dolcetto, altresì allevatrice di pollame per suo esclusivo uso personale, nel regalarmi un pollo con atto di estremo orgoglio e gran sussiego,sottolinea la sua magnanimità aggiungendo che se pensasse di venderlo, considerando il costo produzione dei materiali usati per l’alimentazione, il tempo per la manodopera pollaio e i controlli sanitari e tutto il resto, dovrebbe chiedere almeno 25 € per ciascuno. Ammazza ho pensato, quasi quasi invece di metterlo in forno lo deposito sul mio conto…però però…sulla strada di casa mi chiedevo : se lo sapessimo tutti, quanto costa un pollo sano e perchè, mangeremmo quello alle mandorle ? Forse ci solleviamo la coscienza alimentare perchè arriva in quattro e quattrotto già pronto nella vaschetta di allumnio? Forse quattro salti in una fabbrica nostrana di pollame anzichè in padella, senza andare nei paesi del Sol Levante nell’occhio del ciclone in questi giorni, ci farebbero capire qualcosa di utile.

    3 Responses

    1. Se ami i polli.. meglio che nn vedi come li allevano… dai retta me..

      Io di polli ne ho.. sono animali stupidi.. ma posso dirti che a volte mi ci incanto a guardarli.. E sono tenerissimi, hanno un senso materno molto sviluppato..

    2. Con tutti i passaggi di mano che intercorrono tra allevatore e consumatore, mi sa che ‘sti esseri viventi sul mercato valgono meno perfino delle vittime di Bhopal.

    3. hai presente quando alle soaphopera c’è la protagonista che parla con la suocera e dice:

      SONO FELICe, il mio matrimonio và a gonfie vele, tutto è così meraviglioso…

      E nella scena dopo si vede il marito di lei che seduce una giovane trovata per strada e ne combina di tutti i colori..

      Ecco, uguale.

      Ieri sera la mia gallina ha dato il meglio del suo senso materno…

      La vita è una soapopera.. te lo dico..