Get a site
 

Impressione indelebile

Siamo in grado di rivelare, in anteprima assoluta, che ciò che più ha colpito Zu durante la recente vacanza in Sardegna, è senza dubbio il complesso nuragico di Barumini,

…e in particolare l’architrave all’ingresso del mastio.

Ci perdonerà se sorridiamo ancora, con affetto e partecipazione, al ricordo.

    16 Responses

    1. Ti sono ancora grato per il massaggio terapeutico, senza il quale probabilmente sarei tuttora rintronato.

    2. La cosa più notevole non è stata tanto la craniata sull’architrave di granito, quanto il rimbalzo all’indietro. Bisogna dire però che tutto questo non sarebbe successo, senza il piccolo Mammosauro..

    3. Già, certi luoghi hanno un impatto indimenticabile.

    4. gilga – le immagini non si vedono (ma, visti i commenti degli altri, dev’essere un problema mio).

    5. Da qui le immagini si vedono. Dal vivo, qualche volta, no. E ci si sbatte contro (ma dev’essere un problema mio).

    6. bellissime le foto

      [se si vedessero…]

    7. Non le vedo neanch’io… 🙁

      Si vedono solo “rubando” l’indirizzo dalle proprietà.

    8. Per la serie: “I misteri della fede sono bazzecole rispetto all’imperscrutabilità della telematica”.
      Comunque le immagini sono queste: prima, seconda, terza.
      Manca solo quella del mio bernoccolo.

    9. CVD… cliccando i link, ZU, appare “forbidden” (forse tu le vedi perchè le hai in cache). Però se clicchi sulle proprietà e copi/incolli l’indirizzo, allora sì… 😕

    10. “You don’t have permission to access /sardegnarcheologica/ITINERARI/BARUMINI 1.gif on this server.”

      🙁

    11. è vero, facendo come dice riccio si vedono…però che fatica… uff…ma indernèdd non doveva servire per comunicare più velocemente??

    12. Fatemi sapere se adesso sono visibili…

    13. sì, ora si vedono, yuhù!

    14. Irrefrenabile immaginazione porta a conclusione erotica della terza fotografia.
      Pare di aver capito di una collisione con “l’ingresso/passaggio”. Egli poi riuscì ad entrare/passare?
      (Incredibile come lavora l’inconscio).

    15. isntitapity: no, non ho vissuto un’avventura fugace con la guida. Ho semplicemente battuto la capoccia. Forte, abbastanza forte da rimbalzare all’indietro cadendo a terra.

    16. ahr ahr ahr
      🙂