Get a site
 

25novembrepalermo.splinder.com

Domenica 25 novembre a PALERMO ci sarà una manifestazione pubblica contro la violenza sulle donne.
Ci saremo in tante, ci sarò anch’io.

Come non ho raccontato in list per una forma forse stupida di understatement – spero che davvero si scriva così – ho raccontato pubblicamente su richiesta in alcune occasioni la mia storia di paura e di insopportabile pressione psicologica subite per tre anni dal Parmigiano pazzo. Spero che la voglia di raccontare contagi altre donne, che faccia riflettere, molto, molte persone.

Da 15 giorni a Palermo si va avanti a film e dibattiti sull’argomento violenza, Ci sono andata insieme a tante altre donne e a pochi uomini. Salvo ha voluto esserci anche lui tutte le volte.
In particolare ieri sera abbiamo visto insieme "Ti dò i miei occhi", un film spagnolo in cui si narra di una donna che nonostante il marito non sia cambiato in nulla accetta di ritornare con lui perché "Nessuno lo capisce come lei, nessuno la ama come lui". Così di nuovo pian piano lui si ricomincia ad essere geloso e ossessivo, geloso dei pensieri di lei, di quello che fa, della sua bellezza. Non è un film in cui si vedono pugni e calci, si vede di peggio: un uomo che non vuole che la sua donna abbia idee, parenti, amicizie, lavoro, iniziative. Fino a quando la umilia per la centesima volta e lei stavolta va via davvero.
Mi sono vista in uno specchio, Salvo a fine film mi ha detto: "Adesso ho capito meglio, del tutto, adesso che ho visto quello che mi hai raccontato… com’è potuto succedere, amore?"
Beh, non l’ho ancora capito, ma sono contenta di avercela fatta ad andare via in tempo.

E che a PA si faccia la manifestazione è un buon segno, perchè se è vero come da dati statistici, che le più colpite dalla violenza sono le donne laureate – come detto ieri su Repubblica, è anche vero che le donne di 
reddito medio basso sono quelle che a tutt’oggi, per ovvie ragioni, sopportano e stanno zitte, per tutta la vita… finchè la vita non gliela toglie qualcuno, magari.

Phil.


Stralci del testo del volantino-invito diffuso in città
 
25 Novembre 2007

Piazza Politeama ore 10.00

Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne
 
Per il Coordinamento delle Donne di Palermo la manifestazione del 25 novembre è un momento necessario per esprimere collettivamente il NO alla violenza di genere sulle donne.

I DATI ISTAT 2006 SONO RACCAPRICCIANTI:
6.743.000 vittime di violenza fisica e sessuale tra i 16-70 anni, pari al 31,9% delle donne.
PER L’ITALIA 1.400.000 donne hanno subito violenza prima dei 16 anni. 
674.000 donne hanno subito violenza davanti ai figli 
….
 A Palermo, in queste ultime settimane, sono morte tre donne, uccise dai loro partner. La media italiana è di 1 donna uccisa ogni 3 giorni.
 
Siamo coscienti che una manifestazione non può bastare per fermare la mattanza alla quale assistiamo quotidianamente.
 MA
è indispensabile non nasconderci dietro ipocrisie, parole non dette o non scritte per rompere il muro di omertà all’interno della stessa famiglia. È indispensabile sostenere l’emersione del fenomeno e aiutare le donne vittime di violenza a costruire una nuova vita.

ARCI DONNA, ASS. OMOSESSUALE ARTICOLO 3, AUSER, ASS. CONFARTIGIANATO DONNAIMPRESA, CENTRO PIO LA TORRE, CGIL-PALERMO, EMILY, FORUM DELLE DONNE PRC, ISTITUTO GRAMSCI SICILIANO, GIOVANICOMUNISTI/E, CIRCOLO ARCILESBICA LADY OSCAR, LUMINARIA, LIBERA, MEZZOCIELO, LE ONDE, LIBERAMENTE(PARTITICO), COLLETTIVO MALEFIMMINE, PARTITO DEMOCRATICO, R.E.D.S., RIFONDAZIONE COMUNISTA (FED. DI PALERMO), SINISTRA DEMOCRATICA, UDI, U.D.U., I VERDI  (PALERMO), ASSOCIAZIONE ZENINSIEME

    Comments are closed.