Get a site
 

Onorato di servire il menù del sabato: 3 pietanze (con amaro)… et voilà:
Antipasto : Cime di Rapa di classe D (V°), stufate e bollite a puntino (la foto della cena di classe sarà pubblicata appena disponibile..);
Primo Piatto : Rammarico profondo alla chiusura di Ankor (trattasi di un particolarissimo orzo assai + vicino al pianto che al “riso”);
Secondo Piatto : Giovane Stinco di Santo in salamoia : Bea, giovane a me -in rete- NON l’ha mai detto nessuno! ..fortuna c’è sempre una prima volta..);
Amaro : JB (jacksonbrowne) mancato in tutte e 3 le salse (date) italiane.

Solo x Giorgia e Zu : caramellina MU finale!

(Non si servono vini, dolci o caffè)

Menù a prezzo fisso (un passaggio sul sito di mirza!)

Buon appetito e saluto ai nuovi arrivi..

    5 Responses

    1. Spettabile Mirza, hai detto che dovevi andare a cena del liceo una volta. Di cui: eri giovane, pensavo. Ma putacaso ce dovessi da avé cento, centocinquant’anni, non m’offendo.
      La nostra comune passione per Ivan ci salva e preserva dalla stupidità conclamata.
      Baci e scusa per il “giovin signore delle grazie alunne”.
      Bea

    2. bea, grazie again… che citazione è questa “delle grazie alunne”?

    3. parini?

    4. giovanni parini, il tipetto del “garzoncello scherzoso”…

    5. Ammazza quanto siete colti!
      Ciao Mu, sì era Parini ma chi se lo ricordava più? Ai nostri tempi si mandava a memoria tutto. Adesso dicono che non serve più. No ragazi, non è vero. La poesia resta nell’anima e dentro risonerà per tutta la vita. E se uno poco poco ha talento… diventerà un grande.
      Mi dispiace che non mandiate più niente a memoria, mi dispiace davvero. Non sapete cosa vi perdete. L’anima del mondo…
      Almeno imparate Imagine di lennon, a memoria!
      Cia ragazzi, ciao Mu un bacio grosso quando vieni?
      Bea